Un nuovo centro storico portoghese

postato in: Architettura, Residenza | 0

img1_VECCHIO&NUOVO

Nel centro storico di Lisbona in Portogallo, l’architetto Humberto Conde è stato chiamato per ristrutturare un vecchio edificio esistente senza grandi qualità storico/artistiche.

Il progetto di ristrutturazione di questo edificio, dato l’elevato grado di deterioramento del volume complessivo, ha previsto il solo mantenimento delle due facciate principali esistenti, quella a Nord e a Sud. Sebbene l’edificio esistente non sia un elemento di grande stile architettonico e di qualità costruttiva, contribuisce però alla coesione dell’immagine urbana a cui appartiene, e pertanto aver deciso di mantenere le sole due facciate consente una continuità di dialogo tra l’edificio ed il contesto urbano in cui opera.

Questo intervento, ha certamente un contemporaneità, per la scelta del materiale principale come il rivestimento in lamiera, che gioca un ruolo fondamentale nello stile architettonico.

Funzionalmente, è una casa unifamiliare distribuita su due livelli. L’organizzazione dello spazio è stato adattato alle dimensioni dei serramenti esistenti, sovvertendo solo la posizione dell’ingresso principale del palazzo, cha ora si trova a Nord, su un livello intermedio tra i due piani. Questa opzione permette la creazione di un piccolo ingresso che rende la distribuzione e la separazione tra la zona notte a la zona giorno, rispettivamente, situate al piano terra e al primo piano. Così, mentre al piano terra abbiamo le due camere da letto e un piccolo bagno, al piano superiore vi è il soggiorno e la cucina integrata ed un bagno completo di tutti i sanitari. Questo cambiamento nella distribuzione degli spazi permette contemporaneamente una espansione visiva nei rapporti instaurati con l’interno e l’esterno, creando prospettive più allungate e tagli di luce solare inaspettati.

Giusto un’idea da Archdaily